I danesi, secondo diverse statistiche, sono tra le popolazioni più felici e appagate al mondo. Merito anche della loro filosofia di vita che si riassume nella parola Hygge. Il termine, che si pronuncia “hughe” con la u stretta ed è difficile da tradurre letteralmente, fa riferimento a un’insieme di sensazioni positive. Dallo stare insieme agli amici al coccolarsi una piccola leccornia, dallo staccare la spina per dedicare tempo a se stessi al godersi il calore del fuoco o una coperta soffice.

Insomma, alla base dell’Hygge c’è armonia, benessere, comunione con quello che ti circonda, gratitudine. Un approccio che si riflette, ovviamente, anche nello spazio nel quale vivi. A partire dalla camera da letto che senza dubbio è la parte più privata e intima.

Come trasformarla in un ambiente nel quale sogni di tornare nell’arco di tutta la giornata?

Le 10 mosse per trasformare la tua camera in un accogliente spazio Hygge

  1. Materiali naturali. Un ramo secco, una superficie in pietra grezza, un tessuto intrecciato a mano. Per arredare la tua camera, scegli elementi del mondo esterno capaci di ricordarti la sua armonia.
  2. Colori tenui. Le sfumature del tortora, del rosa pallido e del bianco sono le nuance ideali per dar vita a un ambiente luminoso e accogliente, nel quale la luce naturale che filtra dalle finestre viene accolta ed esaltata.
  3. Pareti che parlano di te. Hygge significa soprattutto sentirsi a proprio agio. E dove si sta meglio se non in un ambiente che parla di se stessi e della propria storia? via libera, quindi, alle tue foto da bambina e alle immagini con mamma e papà in vacanza, ma anche ai vecchi scatti in bianco e nero dei tuoi nonni, a paesaggi di mare o di montagna che ami…
  4. Attenzione all’ordine. La filosofia nordica mette al bando lo stress, almeno quando si varca la porta del proprio spazio “intimo”. Area che, proprio per evitare nervosismi e tensioni, deve essere accogliente. E, quindi, ordinata.
  5. A tutta morbidezza… Cuscini morbidi, plaid e coperte voluminose, tappeti soffici e biancheria per il letto simile a nuvola. Ogni elemento deve contribuire a regalarti una confortevole sensazione di comodità e di “coccola” dalla quale non vorresti mai separarti 😉
  6. … e a tutto calore. Comodo – soprattutto vicino al Polo Nord! – significa anche caldo! D’altronde, chi non ama accoccolarsi godendosi il tepore
  7. Luci d’atmosfera. Altro elemento distintivo della filosofia è la luce, associata al calore. Un binomio perfetto è del caminetto, sempre presente nelle case dei Paesi freddi. Ma anche candele, lanterne impreziosite all’interno da lucine, lampade dall’illuminazione soffusa e ghirlande luminose con le quali decorare le pareti.
  8. Coccole deliziose. Felicità è anche concedersi qualche piccola innocente concessione. Una tisana profumata, i tuoi biscotti preferiti, un dolcino che desideravi tanto, una tazza di cioccolata calda fumante. Il tuo spazio Hygge deve essere un luogo di benessere e di positività.
  9. Spazio alle piante. Nell’ambiente scandinavo sono molto importanti gli elementi naturali. Comprese le piante di ogni varietà e forma.
  10. Voglia di condividere. Eh sì, uno spazio Hygge che sia realmente tale è uno spazio aperto agli amici. Perché? Semplice, ci fanno stare bene! Quindi, invita le compagne di classe a fare i compiti insieme, le ragazze della palestra a fare due chiacchiere… l’ambiente si riempirà di vibrazioni positive!

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata