Gli opposti si attraggono. Ma sul lungo, funzionano davvero? Ce lo siamo chiesti a una settimana dal royal wedding più atteso e chiacchierato, quello che unirà sotto la casata dei Windsor il rosso e ribelle Principe Harry d’Inghilterra con l’attrice statunitense Meghan Markle.

Un matrimonio d’amore, non c’è alcun dubbio, come confermano le tante – tantissime – immagini che li ritraggono sereni e sorridenti. Anche i membri della famiglia di Sua Maestà hanno augurato ogni bene alla coppia e che è un piacere vedere quanto siano felici. Eppure i due futuri sposini non avrebbero potuto essere più diversi. Trentaseienne californiana nota per il ruolo da protagonista nella serie tv “Suits” lei, rampollo di una famiglia reale, lui. Divorziata lei (è stata sposata con il produttore Trevor Engelson), scapolo d’oro dalle molte vittime alle spalle (la più famosa è la relazione con l’ereditiera Chelsy Davy) lui. Figlia di una donna di colore discendenti da schiavi lei, secondogenito dei principi del Galles lui. E le differenze non si fermano qui. Dalla provenienza all’educazione, i fidanzatini non sembrano avere proprio nulla in comune. Eppure…

Ma, allora, come fanno a Meghan e Harry a stare insieme? Qual è la ricetta della loro felicità? Semplice. Seguono alcune – importantissime – regole. Pronte a scoprire come si può far funzionare una coppia di opposti? Continuate a leggere qui sotto!

  1. Essere caparbi. Ovvio, serve in tutte le relazioni. A maggior ragione quando le difficoltà di trovare un punto di vista comune a causa delle differenze culturali si fa stringente. Per esempio, al matrimonio di Pippa Middlenton, sorella della futura cognata, Meghan Markle non era stata invitata perché Harry non aveva ancora annunciato ufficialmente il loro fidanzamento. E Meghan come si è comportata? Ha raggiunto i festeggiati in serata, per un brindisi informale! Altro che aplomb!
  2. Entrare nel mondo dell’altro. Per comprendersi, serve conoscere anche da dove viene chi si ama. Lo ha fatto anche Meghan, che ha non solo ha conosciuto Kate e William, Camilla e Carlo, ma pare abbia anche preso un the nel pomeriggio con la regina Elisabetta.
  3. Sfidare le regole con grazia. Ogni realtà ha le sue regole, alcune delle quali possono essere “forzate” per una buona causa. Come si è deciso a fare Harry, che ha rinunciato alla successione alla corona per il matrimonio con Meghan, divorziata. La famiglia reale non aveva dovuto affrontare uno strappo alle regole simili da oltre 80 anni quando lo zio dell’attuale regnante ha sposato l’attrice americana Wallis Simpson abdicando al trono. Se questo non è amore…
  4. Non cambiare l’altra persona. D’altronde, non lo amate proprio per com’è, diversità comprese? Differenze che hanno attratto anche Harry, quando ha conosciuto Meghan che, al tempo, portava jeans strappati, ballerine e camicia arrotolata aio gomiti in perfetto american style. Ora nelle cerimonie ufficiali la ragazza indossa abiti impeccabili, ma siamo pronti a scommettere che quei jeans si trasferiranno insieme a Maghan da questa parte dell’Oceano J
  5. Difendersi l’un l’altro. Molti fattori possono mettere in discussione una relazione. Comprese le difficoltà che si incontrano nel veder accettato il partner. Ma, talvolta, serve usare il pugno di ferro. Quando Harry e Meghan hanno inziato a uscire insieme circa due anni fa, i media inglesi si sono scatenati, denigrando la Markle. A quel punto il principe ha difeso la compagna. Ha affermato con forza che si era passato il segno e che non si trattava di un gioco, ma della vita di due persone. Ben fatto, Harry!

 

 

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata