Save the Children rilancia il “Christmas Jumper Day”. Tantissime le persone pronte a partecipare per donare un sorriso ai bambini, grazie ai maglioni natalizi.

Il 15 dicembre 2017 si rinnova, per il secondo anno, l’evento dedicato ai maglioni natalizi. Ovvero una giornata che Save the Children dedica alla raccolta di fondi per i bambini in difficoltà in Italia e nel mondo attraverso l’iniziativa diventata super trendy nei Paesi anglossani e che vede gruppi di amici, colleghi, familiari e scuole indossare per un giorno un maglione in tema Natale. Seguendo il successo dello scorso anno, sono già tantissime le scuole primarie e secondarie che hanno aderito al Christmas Jumper Day,  più di duemila e altre se ne stann aggiungendo. L’appello di Save the Children è: “Metti un maglione e dai ai bambini un futuro migliore”. Un’occasione speciale per fare qualcosa di buono, raccogliendo fondi in modo originale e diverso.

Tutti possono partecipare! Basta procurarsi un maglione natalizio o decorarne uno vecchio, e organizzare un evento o una festa con amici, familiari o colleghi. Gli invitati dovranno indossare il loro maglione e potranno contribuire con una donazione a sostegno del progetto. Anche se il giorno ufficiale è venerdì 15 dicembre, l’evento jumper può essere organizzato in qualsiasi altro giorno del mese di dicembre. Per ricevere gratuitamente il kit basta registrarsi sul sito www.christmasjumperday.it

Ti serve qualche idea per il maglione? Sfoglia la nostra gallery…

L’evento sarà anche social attraverso l’hashtag #ChristmasJumperDay su Facebook, Instagram e Twitter, per postare foto e video dei momenti più belli della vostra festa o semplicemente per mostrare il vostro maglione natalizio.

Ogni genere di persona potrà indossare i simpatici maglioni (nonni, cani, gatti e statue) dimostrando di non prendersi troppo sul serio. Tanti volti noti hanno già deciso di partecipare, tra questi: Manuel Agnelli testimonial della campagna, Caterina Balivo, Syria, ClioMakeup e Isabella Ferrari. I fondi raccolti da Save the Children andranno a finanziare i progetti di salute e nutrizione, educazione, protezione e contrasto alla povertà.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata