Musi lunghi, silenzi e distacco… I ragazzi, quando hanno dei problemi, mettono il muro e stargli vicino non è semplice. Vuoi ribaltare la situazione e far tornare il sereno? Ecco le strategie salva sorriso!

Il telefonino non squilla più, quando gli parli risponde a monosillabi e ultimamente vi vedete sempre più di rado. Eppure lui giura di amarti e di voler stare con te. Cosa sta succedendo? Sicuramente il tuo ragazzo ha a che fare con qualche problema o con un periodo difficile, ma… come fare ad aiutarlo se lui si chiude in se stesso? Ecco le situazioni più frequenti che lo buttano giù e le dritte giuste per fargli ritrovare il sorriso!

La sua squadra ha perso
Certo, la motivazione ti sembra davvero banale e la tentazione è quella di guardarlo dritto negli occhi ed elencargli quali sono le cose veramente importanti della vita ma… attenzione! Qualsiasi sia la motivazione, il suo umore è ko e trattarlo bruscamente non serve a niente. Inoltre l’ultima frase da dire è proprio quella che hai sulla punta della lingua: “E’ solo un gioco!”. Fai così: A volte i ragazzi s’identificano così tanto con la squadra del cuore che quando perde avvertono una sensazione di sfiducia anche in se stessi. Cosa c’è di meglio, però, quando ti senti un po’ giù, di trovarti sotto il naso il tuo dolce preferito preparato dalla ragazza che ami? Prova e vedrai!

Non ne vuole parlare
Quando c’è aria di crisi le ragazze si confidano con le amiche. E i ragazzi? Si tengono tutto dentro, chiudendosi in se stessi. Tagliano i ponti, preferiscono rimanere a casa il pomeriggio. Ti trovi in questa situazione? Accertati se il tuo ragazzo voglia realmente stare un po’ per conto suo, e poi non aver paura ad allentare la presa, sarà lui a farsi vivo quando avrà voglia di parlare. Fai così: Evita di chiedergli ogni cinque minuti: “Tutto ok?” e non scatenare una tragedia se risponde a monosillabi alle tue domande. Il sorriso tornerà solo quando avrà superato la fase di chiusura e sarà disposto a parlare… In quel momento fagli capire che ci sei, lo apprezzerà!

Ha problemi di famiglia
Quando è la famiglia a metterlo in crisi il tatto è la regola d’oro per parlare di argomenti delicati. Evita di intraprendere tu per prima l’argomento e ricorda che è inutile forzarlo, sarebbe peggio! In questo caso puoi fare poco per risolvere la situazione ma puoi tentare di fargli dimenticare i suoi casini, almeno per un momento! Fai così: Quando i problemi di famiglia ti mettono alle strette pensi di essere l’unica persona al mondo con dei genitori/fratelli/sorelle così. Magari lo pensa anche lui! Che ne dici, allora, di raccontargli qualche gag esilarante sulla tua famiglia, puntando anche sul lato comico dei difetti dei tuoi? Si sentirà meno solo e magari anche più leggero!

E’ stressato a scuola
Chi non ha mai avuto a che fare con una mole di compiti, lo stress delle interrogazioni, la fatica per recuperare un brutto voto? Se il tuo ragazzo si trova in questa situazione il modo giusto per dargli una mano è quello di studiare insieme, cercando di rendere meno stressanti i pomeriggi da passare sui libri. Come? Prima di tutto cercate di essere entrambi veramente motivati e di prefiggervi degli obiettivi. Dopodichè… mettetevi sotto! Un po’ di musica soft di sottofondo vi può aiutare a tollerare il silenzio e poi il break a metà pomeriggio sarà più piacevole in due! Fai così: Bandite le prediche e le critiche feroci: a nessuno piace sentirsi dire cosa deve o non deve fare! Raccontagli, invece, come reagisci tu allo stress dei compiti in classe, le tue dritte per superare i momenti di difficoltà a scuola e le tue paure. Lo apprezzerà!

Francesca Tripoli

A proposito dell'autore

Elegance is an attitude

Post correlati

1 risposta