Oggi, ragazze, si celebra la Giornata Mondiale della Contraccezione, il World Contraception Day. Un appuntamento che vuole ricordare a tutti la bellezza di fare l’amore. E del farlo proteggendosi.

Una decisione dovuta non solo alla persona con la quale si condivide questa esperienza travolgente, ma soprattutto a se stessi. Perché i rischi ai quali si va incontro possono cambiare la vita per sempre.

Una consapevolezza che si raggiunge solo grazie alla diffusione di una corretta informazione. Impegno nel quale è in prima linea anche Durex, leader mondiale nel mercato del benessere sessuale, per sfatare alcuni falsi miti.

Serve un veloce ripasso, ragazze? Leggete qui sotto.

  • Non esiste altro modo se non quello di utilizzare il preservativo per proteggersi dalle malattie sessualmente trasmissibili. Da quelle gravissime e incurabili, come l’AIDS, alle infezioni che non rappresentano pericoli ma sono comunque dolorose o fastidiose. Secondo una ricerca di Durex, tra i 16 e i 25 anni più di un ragazzo su due apprezza una girl che gli chiede di utilizzare il preservativo. Quindi ragazze, non siate timide e scegliete il vostro – e il suo – bene!
  • Anche le gravidanze indesiderate possono essere evitate solo utilizzando un giusto metodo contraccettivo (leggi l’articolo dedicato su RagazzaModerna.it). Purtroppo però, in Italia sono ancora 90 mila l’anno le interruzioni volontarie. In questo senso, è importante non lasciarsi abbindolare dai falsi miti. A cominciare dai metodi erroneamente ritenuti efficaci per evitare di rimanere incinta come il coito interrotto, il fare un bagno dopo il rapporto, il consumare l’atto durante il ciclo mestruale… Insomma, ricordate che ci può essere un rilascio di spermatozoi anche prima del raggiungere l’orgasmo, e che sono velocissimi: nuotano a una velocità di circa 55 chilometri l’ora (come un’auto in città!). Quindi è impossibile correre ai ripari “a posteriori”.
  • Sfatiamo un ultimo mito: non è vero che il preservativo inibisce il piacere. Anzi, soprattutto se si sceglie un modello più sottile, ritardante o stimolante, si può rivelare un valido alleato!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata