Hai voglia di cambiare il colore della cameretta o, perché no, di tutta la casa? Gioca con i colori, ma con un occhio di riguardo alla cromoterapia, quella branca della medicina alternativa che utilizza i colori per curare alcuni disturbi, a cominciare dall’umore. L’effetto è provato scientificamente: non solo gli occhi ma anche la pelle è sensibile alla luce. Reagisce alle differenti radiazioni emesse dai colori e aiuta l’organismo a trasformare chimicamente queste sollecitazioni.

Vuoi un colore rilassante per la camera da letto? Verde, blu, violetto. Il verde ricorda la natura, i prati, l’erba. Il blu, colore dell’acqua, aiuta a concentrarsi. Il viola ha un effetto calmante
Per un tocco di energia, ecco il giallo, perfetto per pareti di cucina, sale da pranzo, bagni. È allegro e rende le stanze accoglienti. Ma attente ad abusarne: gli esperti dicono che usato in tutte le camere tende a creare sentimenti di frustrazione e rabbia. Il rosso dà energia e stimola la conversazione. L’arancione è pura energia, forse troppa, per questo è meglio vederlo solo in palestra.
Poi ci sono i colori neutri, come il bianco, il beige o più forti come il marrone e il nero. Sottolineano i particolari, fanno da sfondo elegante e, appunto, neutro ai particolari della casa.
Possiamo credere oppure no al reale benessere offerto dalla cromoterapia. Ma dato che ha radici antiche che risalgono agli antichi egizi e ancora oggi se ne fa uso, qualche beneficio ci sarà. Allora perché non dare la tinta anche al vostro umore?

A proposito dell'autore

Post correlati