Mattel presenta la New Crew di Ken, con tre diverse corporature (original, slim e broad), sette colori di pelle, nove forme del viso, e nuovi hairstyle 

Ken Carson, celeberrimo fidanzato di Barbie, torna a far parlare di sé e questa volta la sua bella non c’entra nulls. Dopo cinquant’anni, Ken comincia una nuova vita e si emancipa da Barbie. Qualcuno dirà “era ora” e forse tutti i torti non li ha.

Sì, perché dal suo debutto in costume rosso e capelli in feltro nel 1961, Ken è stato presentato in 40 differenti versioni: da quella giapponese nella linea “Bambole dal mondo”, a quella Fashion Earring Ken divenuta un’icona gay, senza tuttavia subire radicali metamorfosi.

La prima svolta di look di Ken però, sta per arrivare: la Mattel ha di recente annunciato la produzione di 15 nuovi Ken della linea Fashionistas. Con tre diverse corporature (original, slim e broad), sette colori di pelle, nove forme del viso e nuovi hairstyle che vanno dal man bun alle treccine afro, Ken si trasforma e si adegua ai canoni di bellezza e stile contemporanei, confermando che anche nel mondo ludico qualcosa sta cambiando. L’hashtag di riferimento in effetti lo sottolinea: #TheDollEvolves.

D’altro canto, la Mattel è da sempre attenta ai cambiamenti della società e non è nuova a questo tipo di restyling: negli anni ’80 Barbie è diventata una donna d’affari, astronauta, pompiere e medico. Poi è stata Drug Queen, J-Lo e Principessa Vittoria. Ha persino avuto la cellulite, i brufoli e le smagliature (modello Lammily).

Lo scorso anno l’azienda ha lanciato sul mercato diverse versioni della bionda icona senza tempo, dalla Barbie curvy a quella petite, seguendo l’onda delle nuove rivendicazioni femminili. Oggi invece si pensa di più all’eterno compagno di Barbie, allineandolo ai cambiamenti della sua fidanzata, perché trasformazioni ed evoluzioni del nostro tempo toccano tutti, uomini compresi.

Questo rivoluzionario restilyng rende il belloccio fidanzato di Barbie sempre più somigliante ai Millennial, aiutandoli quindi a svincolarsi dai pregiudizi di genere. Chi lo ha detto che gli stereotipi estetici non riguardino anche i ragazzi? Parità dei sessi in fondo è anche questo.

I tempi cambiano, le barbie (e i Ken) pure. 

 

 

 

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata