Gesti, sguardi, cadenza della voce: il suo linguaggio del corpo non mente e… ti svela quanto gli piaci! L’importante è sapere come interpretarlo…

Pronta a scoprirlo?

Te lo sveliamo subito… ma prima, ti diciamo perché è così importante aguzzare la vista!

Innanzitutto è importante ricordare che il corpo, e il linguaggio che utilizziamo a livello fisico, secondo molti studi costituisce più della metà di quanto chi ci sta davanti percepisce di noi. Sono infatti necessari pochi secondi perché ognuno di noi decida se una persona gli sta simpatica o antipatica, se gli piace o meno. E lo fa, ovviamente in così poco tempo, perché si basa per lo più su aspetti di tipo fisico.

Si tratta di un livello di relazione diversa da quella verbale – cioè quando ti confronti a parole – che si somma a quest’ultima veicolando messaggi che possono essere anche differenti da quelli che esprimiamo con la voce. Ecco perché è così importante destreggiarsi tra i significati di gesti, occhiati, movimenti “traducendoli” nella maniera corretta. Per esempio, lui può dirti che è attratto da te, ma se il suo sguardo è sfuggevole e piega il busto nella direzione opposta a quella nella quale ti trovi tu… ti sta mentendo!

Ma torniamo all’argomento iniziale: come interpretare il suo linguaggio del corpo per capire se gli sei rimasta nel cuore <3

Leggi i vari punti qui sotto e… sperimenta il tuo intuito!

  • Lo sguardo. Definiti come “lo specchio dell’anima”, gli occhi esprimono in modo netto i sentimenti. Per esempio, se sono leggermente dilatati vuol dire che non disdegna assolutamente quello che sta vendendo!
  • La posizione del corpo. Anche l’atteggiamento rivela molto di quello che prova il ragazzo che vorresti accanto. Ottimo segno se ha il busto rivolto nella tua direzione, magari leggermente flesso come se fosse attratto dalla tua presenza. Invece, lascia perdere se lo vedi distratto e rivolto altrove o, ancor peggio, se si ritrae quanto tu accorci le distanze.
  • Le sopracciglia. Spesso considerate parte dello sguardo, in verità anche loro danno indicazioni precise su quanto passa per la testa del fanciullo in questione. Per esempio, se le aggrotta significa che è a disagio e che stai dicendo, o facendo, qualcosa che non gli piace. Se, invece, le solleva di colpo vuol dire che l’hai sorpreso positivamente. Gli piaci!
  • Le mani. Braccia distese, mani rilassate, palmi all’insù sono tutti ottimi segnali del suo interesse. Bene anche se si accarezza il mento o appoggia le dita su una guancia: sta replicando su se stesso le carezze che vorrebbe dare a te. Allarme rosso, invece, se tiene le braccia incrociate sul torace e, in generale, assume una posizione contratta. Significa che non è a suo agio.
  • Le gambe e piedi. Persino l’estremità finale del corpo può rivelare molto dell’interesse che lui prova ne tuoi confronti. Se, infatti, tiene le gambe larghe con i piedi ben piantati a terra oppure le allunga verso di te è rilassato e molto ben disposto nei tuoi confronti. Se, invece, le tiene accavallate… deve ancora sciogliersi un pochino. Ma non disperare!