Alimentazione e cura del corpo dopo le vacanze: i consigli della dermatologa Maddalena Montalbano, specialista in medicina estetica a Milano.

L’alimentazione è da sempre il cosmetico interno migliore per pelle, unghie e capelli. E a dirlo non sono soltanto le noste nonne, ma studi e pubblicazioni scientifiche che hanno messo in evidenza i benefici di una corretta nutrizione nel combattere i radicali liberi, i processi di ossidazione e, di conseguenza, l’invecchiamento. Le virtù degli alimenti soprattutto nel periodo estivo possono venire in aiuto a un organismo affaticato dal continuo attacco dei raggi UVA e UVB. Quindi cosa possiamo fare per non vanificare gli effetti positivi dell’esposizione al sole, riparare la pelle disidrata, aiutare la secchezza delle chiome ed evitare lo sfaldarsi delle unghie?

Lo abbiamo chiesto alla dottoressa Maddalena Montalbano, medico dermatologo e specialista in medicina estetica a Milano.

«Prima di qualsiasi prodotto o trattamento cosmetico, conta quello che mangiamo: infatti cibo e bellezza sono strettamente collegati e cute e annessi cutanei (unghie e capelli) traggono beneficio se aiutati da alcuni specifici principi naturali alimentari anche solo di orgine vegetale.

Quindi cosa fare nello specifico?

«Fondamentale è assumere sempre due litri d’acqua al giorno, un consiglio che vale in qualunque momento dell’anno ma che, dopo le vacanze, è fondamentale per mantenere un livello di idratazione ottimale anche all’interno del corpo».

Inoltre, è necessario integrare l’alimentazione con:

Vitamina A contenuta nella frutta gialla, arancione, rossa e nelle verdure come cavoli, broccolo e spinaci, ricchissimi di zeaxantina, che assorbe le radiazioni solari eccedenti e svolge una forte azione antiossidante.

Vitamina E contenuta nell’olio d’oliva e nell’olio di germe di grano, ad altissima azione antiossidante e sinergizzante con gli altri antiradicali.

Vitamina C di cui sono ricche verdure e frutta rosse gialle e arancioni (papaya e acerola per esempio).

Vitamina B5 che stimola le cellule della pelle a rigenerarsi ed è presente nel grano saraceno, nei cereali integrali, nelle nocicole, nella pappa reale e nel polline (di cui basta una punta di un cucchiaio al giorno).

Vitamina H o biotina che favorisce i processi biologici di ristrutturazione della cute, dei capelli e delle unghie con azione antinfiammatoria soprattutto in seguito a eritemi solari e di cui sono ricchi i pomodori, i piselli, i fagioli, gli spinaci e le noci.

Vitamina F che garantisce un corretto apporto di acidi grassi essenziali per l’idratazione cutanea e che si trova nell’olio d’oliva, nel ribes nero, nei vegetali a foglia verde, nello zafferano, nell’avena e nella frutta secca.

Se poi volete potenziare gli effetti dell’alimentazione senza ricorrere a integratori via libera a creme e oli reidratanti a base di vitamina EF che servono per ripristinare la funzione fisiologica della barriera lipidica della nostra cute grazie all’azione emolliente e protettiva. Il consiglio? Spalmare in abbondanza su corpo, capelli e unghie per un rientro in città da manuale!