Sport, travel, adrenaline. Alla statuaria Giulia Calcaterra sono sufficienti tre parole per raccontarsi sul profilo Instagram (@giuliacalcaterra). Tre parole che, però, racchiudono un mondo intero. Un universo fatto di passioni da coltivare, sogni nel cassetto da realizzare e di emozioni tutte da vivere. Con la grinta di una leonessa, la mente curiosa e l’animo capace di lasciarsi contagiare dalla bellezza intorno.

Sì, perché per Giulia lo sport, e tutte le esperienze che praticare una certa disciplina porta con sé, non si limita al desiderio di “provare qualcosa di nuovo”. Ma va oltre, diventando un modo attraverso il quale imparare a gestire situazioni nuove. Perché, come ha tenuto a precisare, “Il coraggio non si compra né si regala, lo devi conquistare da solo. E quando hai centrato l’obiettivo, usalo. Infatti, dovrai farne tesoro nella vita di tutti i giorni per riuscire a godere appieno di ogni momento“.

Un punto di vista che rispecchia il carattere d’acciaio di Giulia. Lo stesso che a soli 4 anni le è stato insegnato quando era una ginnasta e che, dopo le esperienze televisive come velina di Striscia la Notizia e naufraga dell’Isola, l’ha spinta a tornare ad allenarsi. Costruendo, giorno dopo giorno, il fisico tonico e in piena salute che oggi esibisce con fierezza sui social. Merito di  esercizi mirati per almeno un’ora al giorno e di qualche piccolo segreto di benessere. Come l’abitudine di bere una miscela di succo di limone, acqua e un pizzico di zenzero a stomaco vuoto prima di fare colazione, alla quale far seguire 10 minuti di esercizio intenso per attivare il metabolismo. Oppure la (buona) routine di cenare entro le 20,30 per aiutare il corpo a smaltire le calorie prima di andare a letto e di bere tisane durante la serata.

Con un curriculum così, non abbiamo resistito. E abbiamo chiesto a Giulia di raccontarci di sport estremi, la sua grande passione. Se anche voi avete coraggio da vendere e il desiderio di non tirarvi indietro davanti alle sfide, leggete qui sotto la TOP 5 delle attività a tutta adrenalina, e dei luoghi più belli dove praticarle, da fare almeno una volta nella vita. Parola di una giramondo dall’energia esplosiva!!

  • Paracadutismo

    Giulia Calcaterra a 4mila metri di altezza. Credits immagini: IG @giuliacalcaterra

    Giulia Calcaterra a 4mila metri di altezza. Credits immagini: IG @giuliacalcaterra

Perché praticarlo: Lanciarsi da un aereo a 4mila metri da terra è lo sport più adrenalinico del mondo. Lasciarsi cadere è liberatorio: ti permette di non pensare assolutamente a nulla. Anche perché devi essere preparato adeguatamente e molto concentrato, d’altronde la tua vita sta nelle tue mani!

Dove: Finora ho già salato 25 volte in ogni parte del mondo. Ma il posto al quale resto più legata è la Sardegna, dove appena un anno fa ho preso il brevetto e fatto il primo lancio.

  • Immersioni subacquee

Giulia Calcaterra durante un'immersione. Credits immagini: IG @giuliacalcaterra

Giulia Calcaterra durante un’immersione. Credits immagini: IG @giuliacalcaterra

Perché praticarlo: Quando indossi la maschera e ti cali negli abissi vai alla scoperta di un altro mondo misterioso e affascinante, popolato di creature bellissime.

Dove: La passione per le immersioni me l’ha trasmessa papà, che seguo da quando avevo appena 13 anni. Il posto più bello? Senza dubbio la barriera corallina australiana, la più lunga e ricca di specie da ammirare che ci sia al mondo.

 

  • Cliff jump

Giulia Calcaterra si tuffa in mare dalla scogliera. Credits immagini: IG @giuliacalcaterra

Giulia Calcaterra si tuffa in mare dalla scogliera. Credits immagini: IG @giuliacalcaterra

Perché praticarlo: Cercare le condizioni perfette per tuffarsi è una vera sfida: dagli spazi alla forza di vento e mare, alla tipologia di fondale, ogni aspetto deve essere calcolato con attenzione. Quando però trovi il tuo angolo di Paradiso, l’emozione è assicurata! Per me, poi, l’adrenalina del tuffo si somma al piacere di saltare facendo gli stessi trick di quando ero una ginnasta.

Dove: Nell’assolata e bellissima costa meridionale della Spagna, dove mi sono tuffata anche da 16 metri di altezza!

  • Surf

Giulia Calcaterra pronta a cavalcare le onde. Credits immagini: IG @giuliacalcaterra

Giulia Calcaterra pronta a cavalcare le onde. Credits immagini: IG @giuliacalcaterra

Perché praticarlo: Praticare surf significa fondersi con il mare, elemento che ti sostiene facendoti volare, ma qualche volta ti è anche avverso. Ci vuole pazienza, determinazione e un pizzico di intuito per trovare il momento giusto per alzarsi dalla tavola e affrontare le onde.

Dove: In Indonesia, vicino a Bali, dove il fondale è sabbioso e e le onde si rompono sempre nello stesso posto. L’ideale per imparare ad amare questo sport.

  • Snowboard

Giulia Calcaterra sulla neve. Credits immagini: IG @giuliacalcaterra

Giulia Calcaterra sulla neve. Credits immagini: IG @giuliacalcaterra

Perché praticarlo: È uno sport rilassante che permette di godersi la montagna con un panorama mozzafiato

Dove: Quando si dice “California”, tutti pensano al sole, al mare e alle spiagge. La Mammoth Mountain, però, vi farà ricredere!

 

La prossima avventura di Giulia? A marzo viaggerà tra Kenya e Zanzibar, sempre in cerca di avventure a tutta adrenalina. Seguitela sui social per scoprire quali altre emozioni saprà domare!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata