L’amore è un’emozione meravigliosa che, se accompagnata all’inizio a un pizzico di antipatia, diventa ancora più bello! Questo è anche ciò che accade alla protagonista del libro “Gioco di Sguardi”.

E a voi è mai capitato di innamorarvi di una persona antipatica?

A quante di voi è capitato di non sopportare qualcuno e di ritrovarvelo sempre intorno? Se vi sta succedendo proprio ora, scoprite cosa si può celare dietro a tanta antipatia….

A volte, un sentimento di odio può nascondere un’attrazione fisica. Tuttavia, può capitare di essere troppo spaventate all’idea di una relazione o ferite da una precedente, che diventa difficile riconoscere un sentimento per una persona tanto diversa da noi, ma forse, più simile di quanto immaginiamo. Pare che litigare accenda non solo la passione, ma scateni anche dell’emotività che fa crescere il rapporto. Proprio la continua lotta per la sopravvivenza delle proprie idee aiuta a rimanere sempre vivi e a non far spegnere la fiamma che brucia il vostro amore. Ovviamente tutto questo vale se le litigate sono costruttive, altrimenti il rischio è quello di trovarsi in una relazione sbagliata, che invece di arricchire fa perdere se stessi e la gioia.

Perché i litigi sono come le bugie bianche, servono a fare del bene. Quando diventano troppo violenti non sono sintomo di una relazione sana.

Ma cosa succede quando improvvisamente, ci batte il cuore per quel ragazzo che ci sta antipatico? Lo abbiamo chiesto all’autrice e all’illustratrice del libro “Gioco di sguardi” dove la protagonista scopre questi sentimenti.

Intervista ad Evelyn & Roberta

Può nascere una storia d’amore da un’antipatia?

R: «Credo e confermo che da un’antipatia possa nascere una bellissima e autentica amicizia. Perché allora non anche una storia d’amore!?»

E: «Certo! Può sembrare strano, ma a volte può succedere.»

Qual è la caratteristica più importante di questa storia d’amore? Per cosa si distingue?

R:«La storia è simpatica: all’inizio Celeste, la protagonista del libro, non sopporta Matteo, il fratello del fidanzato della sua migliore amica. I due continuano a incontrarsi dappertutto.»

E: «Matteo sa esattamente cosa vuole, anzi, chi vuole: solamente Celeste, tutta per sé. Non si arrende proprio mai, prova a fare veramente di tutto pur di conquistarla.

Come è nata l’idea di questo libro?

R: «Ho iniziato a scrivere e in automatico la mia mente viaggiava con la fantasia e le mie dita scrivevano tutto.  Ma diciamo la verità, chi non desidera partire a 19 anni per realizzare i propri sogni e trovare un amore del genere?»

E: «Io ho disegnato la copertina, ho rappresentato la scena più importante: quella in cui Celeste si perde negli occhi di Matteo durante un ballo.»

Che messaggio vorreste trasmettere con questo racconto?

R: «Ragazze, non smettete mai di credere nei vostri sogni. Non accontentatevi e soprattutto, cosa molto importante, l’amore esiste, eccome se esiste, e si trova davvero in un solo sguardo… Un solo cuore vi appartiene e prima o poi lo troverete senza neanche accorgervene, arriverà e sarà come un incantesimo.»

E: «Nella vita ci vuole equilibrio, è giusto avere i piedi per terra, ma ogni tanto si deve anche rischiare per essere davvero felici.»

Condividete i vostri selfie con Roberta ed Evelyn con l’hashtag: #GiocoDiSguardiLovers

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata