Tra tutte le creature, solo l’uomo ha il dono del sorriso. Un dono che regala armonia al volto, lo illumina e, soprattutto, permette di trasmettere emozioni in modo diretto e inequivocabile. Ecco perché il sorriso è così importante. Ed è altrettanto importante prendersene cura, sempre.

Ma quali sono le regole per farlo al meglio? Lo abbiamo chiesto a un esperto: il dottor Neri Pinzuti, odontoiatra specializzato in estetica dentale che opera tra Prato, Bologna e Milano. All’avanguardia nell’applicare le più moderne tecniche di intervento, ma anche nel curare i pazienti con l’attenzione al dettaglio di un artigiano d’altri tempi, il dottor Pinzuti ha stilato il decalogo da seguire (alla lettera, girls!) per avere un sorriso sempre smagliante.

L’igiene quotidiana

  • Rivolgersi sempre a professionisti! Competenza e professionalità sono il requisito più importante quando si sceglie a chi affidare il proprio sorriso. Anche se si tratta di un’operazione che può sembravi semplice, è bene andare da un dentista qualificato. Se, poi, si tratta di rimediare a problemi più seri, la persona sbagliata può farvi spendere soldi senza ottenere alcun risultato o, peggio ancora, aggravare la situazione.
  • I denti si lavano dopo mezz’ora dai pasti. Lo smalto dei denti si può ammorbidire e indebolire dopo aver consumato cibi acidi o bevande. E, strofinando con lo spazzolino, può essere facilmente danneggiato. Meglio quindi attendere… ma non dimenticarsi!!
  • Scegliere lo spazzolino giusto. In questo caso il dentista di fiducia può facilmente fornirvi un’indicazione. Nel dubbio, optate per le setole morbide per proteggere le gengive.
  • Spazzolare per due minuti. Questo è il tempo necessario a rimuovere la placca. Timer alla mano ragazze!

Le buone abitudini

  • Limitare l’assunzione di bevande “dark”. Caffè, tè nero, coca-cola, aceto balsamico e salsa di soia sono nemici di un sorriso smagliante. Questo perché lo smalto dei denti è molto poroso i liquidi di colore scuro che entrano a contatto con loro possono essere facilmente assorbiti, ingiallendone lo strato superficiale.
  • Aumentare il consumo di alcuni alimenti toccasana. Prima tra tutti il sedano, perché masticandolo si produce molta saliva, sostanza che neutralizza i batteri. Le carote ricche di vitamina A sono, invece, utilissime per lo smalto. Le mele, le fragole e i kiwi ricchi di vitamina C, sono infine benefici per le gengive.
  • Bere molta acqua. Ormai tutti sanno che idratarsi fa bene. Ma magari non è così noto che bere aiuta a rallentare la formazione della placca, riequilibra il ph interno alla bocca e allontana i batteri.

L’aiutino in più

  • La prevenzione prima di tutto. Lavarsi i denti con frequenza, spesso, non basta. Serve, infatti, un’igiene orale professionale capace di prevenire la formazione di carie e di patologie paradontali, tenere sotto controllo placca e tartaro e preservare denti e gengive.
  • Giocare d’astuzia ingannando lo sguardo. Un sorriso più regolare senza dover aspettare molti interventi o portare l’apparecchio può sembrare un sogno. Non è più così grazie all’utilizzo delle faccette dentali, costruite nella forma e nella tonalità più adatta al paziente e quindi applicate sui denti. Proprio come fa il dottor Pinzuti.
  • Sbiancare in tutta sicurezza. Bandite le tecniche fai da te che possono causare danni ai denti e iper sensibilizzarli, lo sbancamento professionale regala il bianco e la brillantezza perduti. Il dottor Pinzuti consiglia di scegliere il laser perché solo così si è certi di rimuovere le discromie e le pigmentazioni più profonde.

A proposito dell'autore

L'uomo può indossare ciò che vuole. Resterà sempre l'accessorio di una donna. Coco Chanel

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata