Un’inarrestabile e solare commedia musicale spassosa

Entertainment Weekly

 

Sono passati dieci anni da quando, sulle note della frizzante Mamma Mia! firmata dagli ABBA, è uscita l’omonima pellicola nella quale Sophie (Amanda Seyfried) ha invitato al proprio matrimonio i suoi tre potenziali padri: Harry (Colin Firth), Bill (Stellan Skarsgard) e Sam (Pierce Brosnan).

Ha scovato i loro nomi leggendo il diario segreto che la mamma Donna ha tenuto della magica estate del 1979 quando, appena arrivata sull’isola greca dove vive insieme alla figlia e gestisce un alberghetto a picco sul mare, ha incontrato i tre ragazzi, ci è uscita insieme… ed è rimasta incinta.

 

Tra passato e presente

Li avevamo lasciati così, tra nozze disdette e promesse d’amore, incontri organizzati e appuntamenti evitati, chiarimenti attesi e verità volutamente ignorate.

A Kalokairi, però, ci sono importanti novità. Ed è ora di esclamare Mamma Mia! Ci risiamo. Infatti, Sophie è tornata a invitare la sua pittoresca famiglia sull’isola dell’amore per festeggiare la grande riapertura dell’albergo della madre. L’occasione è perfetta per chiamare a raccolta i tre padri, le inseparabili amiche di Donna del trio Dynamos e, ovviamente, la “strega cattiva dell’Ovest”, alias sua nonna, interpretata dalla magistrale Cher.

Una reunion che stringe i legami nel presente e fa riemergere i ricordi del passato. Il sole che brucia la pelle, un tuffo in mare aperto, il sorriso del ragazzo più bello dell’isola, un bacio al chiaro di luna. Ma anche gli abbandoni, gli equivoci, i tradimenti. Sì, perché nella pellicola il racconto di quello che accade oggi si intreccia con la spiegazione di quello che è capitato ieri. E, quindi, di come Donna abbia incontrato i suoi “tre amori di un’estate” intrecciando le relazioni che hanno cambiato la vita di tutti per sempre.

I colpi di scena, però, non appartengono solo a ieri. Anche per Sophie, infatti, sono in arrivo ottime notizie che regaleranno nuovi “Mamma Mia!” a tutta la famiglia.

Se anche tu sei una fan di Sophie e di Donna, e ti senti una “Dancing queen” con i fiocchi, questo Natale metti sotto l’albero il  DVD, Il Blu-ray o il 4K Ultra HD di “Mamma Mia! Ci risiamo”.  

Una produzione di Universal Pictures Home Entertainment Italia con oltre un’ora di contenuti extra.

E non è finita qui! Se non hai tutta la collezione, fai e fatti un regalo prezioso acquistando il cofanetto con entrambi i film in Blu-ray e DVD in una specialissima edizione in versione karaoke!! 

Ma perché tutti dovremmo vedere – e rivedere, e rivedere – questa saga? Cosa ci insegna Mamma Mia! di così importante?

Secondo noi di Ragazzamoderna.it le ragioni sono almeno 5!! Scoprile tutte continuando a leggere qui sotto…

 

  • Scoprire che differenti generazioni sono più simili di quanto si potrebbe pensare. Donna e Sophie, madre e figlia, diverse eppure così vicine. L’una ha scelto di vivere lontana da casa e di crescere da sola la figlia mentre l’altra si spende per la famiglia. A unirle, la capacità di essere forti e indipendenti e al tempo stesso di lasciarsi avvicinare dalle persone che amano.
  • Ballare sulle note di brani immortali. A proposito dell’avvicinare le generazioni, non ci sono canzoni più divertenti, energetiche e iconiche di quelle firmate dagli ABBA. Fanno scatenare tutti, sempre e comunque.
  • Fare il pieno di ottimismo e di energia. Perché con un po’ di impegno, tutto è possibile. Se curato con amore e dedizione ogni progetto dà i suoi frutti. L’importante è crederci e, come fanno Donna e Sophie, non mollare quando la strada diventa in salita.
  • Rendersi conto che una relazione vissuta con il cuore è per sempre. Chi, meglio della bizzarra famiglia di Mamma Mia! ricorda a tutti noi quanto sono importanti i legami che intrecciamo con chi è accanto? Che si tratti di amicizia, d’amore o di parentela, sono così profondi da rimanere inalterati per decenni e spingerti all’altro capo del mondo.
  • Convincersi che la “normalità” è solo una questione di punti di vista. Una nonna super sexy come Cher, una figlia che scopre di avere tre padri e una mamma che ancora si esibisce con le sue amiche di sempre in performance con tanto di coreografie. Quella di Sophie è una famiglia singolare, certo, proprio come lo sono quelle di molte di noi. D’altronde, un pizzico di eccentricità è adorabile.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata