Inviare un WhatsApp mentre si guida aumenta di 8 volte il rischio di fare un incidente. Per scrivere un messaggio, invece, si distoglie l’attenzione dalla strada per 4,6 secondi. Il che significa, a una velocità di 100 chilometri l’ora, percorrere più di un campo da calcio a occhi bendati. Leggere un sms, infine, richiede 8 secondi: il tempo sufficiente per essere completamente distratti dalla guida.

Questi sono solo alcuni dei preoccupanti dati diffusi dalla Polizia Stradale in occasione del lancio di #Occhioallastrada. La campagna, promossa Maxibon per i più giovani e firmata dai creators di Youtube Vegas e Surreal Power dei MATES, invita a non correre inutili rischi. Per sé e per gli altri.

Lo sappiamo tutte: è difficile resistere alla tentazione di leggere un messaggio. O di scriverlo, se qualcosa ci frulla in testa e vogliamo dirlo immediatamente a BFF o fidanzato. Distraendosi alla guida, però, il rischio è quello di causare incidenti. Anche fatali Un pericolo più che concreto in una realtà come quella italiana dove ogni anno i decessi su strada sono più di tremila, e questo genere di tragedie sono la prima causa di morte tra i giovani tra i 14 e i 29 anni.

 

 

LE 10 REGOLE DELLA CAMPAGNA #OCCHIOALLASTRADA

 

1.   Rifletti sulle conseguenze. Tutti siamo tentati di utilizzare lo smartphone mentre guidiamo. Ma è importante resistere, perché si rischia la vita.

2.   Non distrarti. Alla guida o quando stai semplicemente passeggiando, non perdere di vista la strada. Fare attenzione, significa prevenire i rischi.

3.   Datti delle regole. Perché non provi ad andare offline durante i tragitti in macchina. E, magari, prolunghi l’assenza dal bombardamento tecnologico anche per ritagliarti dieci minuti tutti per te?

4.   Sii altruista. Un tuo errore può mettere a rischio la vita di qualcun altro. Ne vale davvero la pena?

5.   Sii responsabile. Se mentre guidi proprio non puoi lasciare il cellulare in borsa perché attendi una telefonata o un messaggio davvero molto importante, utilizzalo. Ma prima accosta evitando di intralciare il traffico. E ricorda: le risposte ai messaggi non devono immediate.

6.   Alza la vita, abbassa il volume. Come lo smartphone, anche l’autoradio è una distrazione. Soprattutto se tenuta ad altissimo volume. Il che non ti permette di ascoltare i rumori del traffico e quindi avvertire i pericoli in anticipo.

7.   Sii rispettosa. Attenersi al codice della strada è fondamentale, anche quando si passeggia a piedi. È bene, quindi, attraversare solo sulle strisce pedonali e rispettare la segnaletica, facendo attenzione a mezzi e pedoni.

8.   Stai allerta. La macchina, certo, è pericolosa. Ma anche semplicemente andando in bici si possono correre rischi se ci si fa distrarre dal cellulare… riflettete…

9.   Scegli percorsi alternativi. Se non puoi fare a meno di utilizzare lo smartphone scegli strade non trafficate e che comportino meno rischi.

10.  Dai il buon esempio. E, se possibile, invita amici, parenti e genitori a riflettere sulla pericolosità del gesto.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata