L’edizione 2018 dello Slime Fest è stata una bellissima festa della musica nella cornice colorata e vivace di Mirabilandia, il parco divertimenti più grande d’Italia. E Ragazza Moderna era lì per raccontare le emozioni di artisti e pubblico.

Sabato 9 giugno si sono dati appuntamento sul palco dello Slime Fest 2018 insieme a Shade, che ha presentato l’evento e si è esibito, Biondo, Elettra Lamborghini, Federica Carta, Gionnyscandal, Mose, Rocco Hunt e Thomas. Mentre Matteo Markus Bok, Marco Cellucci, Sofia dalle Rive, Jenny De Nucci, Sebastian Gazzarrini, Marta Losito, Noa Planas e Luciano Spinelli hanno animato lo spettacolo tra un artista e l’altro.

Shade è stato un perfetto padrone di casa: ha scaldato il pubblico con il suo ultimo singolo “Amore a prima insta” il cui video ha già superato 2 milioni e mezzo di visualizzazioni in pochi giorni e arriva  dopo i successi “Bene ma non benissimo” e “Irraggiungibile” con Federica Carta, entrambe certificate Doppio Platino per le vendite, con all’attivo milioni di visualizzazioni su YouTube, più di 1 milione di ascoltatori mensili su Spotify e oltre 17 milioni di stream su Spotify per “Irraggiungibile”  e quasi 13 per “Bene ma non benissimo”.

E poi ha scherzato con gli ospiti e si è lasciato slimmare…

Insieme a Shade sul palco si sono alternati Biondo con Deja vù e Roof Garden, Gionny Scandal con Il posto più bello e Per Sempre, Federica Carta con Molto più di un film, Tra noi è infinita e Irragiungibile insieme a Shade, Mose con Balli da sola, Thomas con un medley di E’ un attimo/Normalità e la hit Non te ne vai mai, Elettra Lamborghini con la sua Pem Pem e Rocco Hunt con Arrivano i Prof, Wake up e Nu Juorno Buono, prima del gran finale di Shade.

Tantissima musica, ritmo, amicizia e voglia di divertirsi. Questo lo spirito di tutti i giovani ospiti dello Slime Fest edizione 2018. Per vedere le loro performance e conoscerli meglio continuate a seguirci.

A proposito dell'autore

“Se pensi di essere troppo piccolo per fare la differenza prova a dormire con una zanzara”. Dalai Lama

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata