Ebbene sì, non siamo perfette. Dobbiamo ammetterlo: ogni tanto scivoliamo su qualche “buccia di banana” e ci rendiamo antipatichine agli occhi dell’altro sesso. Ci sono atteggiamenti che loro, i ragazzi, tollerano poco e che a lungo andare potrebbero logorare il rapporto. Ne abbiamo individuato qualcuno…Donna avvisata…

  1. Moderiamo i mugugni! Il brufolo che sta affiorando sul mento, i chiletti in più dopo una mega abbuffatta o la piccola ruga che prima non c’era e adesso è lì che solca la nostra fronte…Ogni giorno scoviamo un “tremendo” difetto e non manchiamo di lamentarcene, soprattutto con lui che, immancabilmente non nota mai niente di diverso in noi. Ecco, questo continuo bisogno di conferme sulla nostra bellezza, alla lunga potrebbe stancarlo e potrebbe non reggere il pesante ruolo di consolatore. Attenzione!

  2. Privacy, please! È vero, lo facciamo. Raccontiamo tutto, ma proprio tutto alle nostre best friends, mentre un po’ di riservatezza sulla nostra vita di coppia non sarebbe male mantenerla. Sappiate che se lui lo scopre, sono guai.

  3. Il post molesto. Anche l’utilizzo smodato di Fb potrebbe infastidirlo. Insomma, postare le foto dove siamo super in forma, mentre lui fa le facce che per noi (solo per noi) sono buffe e tenere potrebbe farlo ingelosire o, peggio, rovinargli la reputazione. Occhio!

  4. Troppa indipendenza. Altro difettuccio da tenere sotto controllo: non abbiamo mai bisogno di lui. Nemmeno per montare i mobili dell’Ikea. Questa nostra indipendenza lo potrebbe destabilizzare…Ogni tanto dovremmo farlo sentire utile, no?

  5. Curiamo il nostro ritardo cronico! Dieci minuti si possono ancora tollerare, 30 no. Per lui non c’è giustificazione che regga.

  6. Aboliamo la frase: “Tu non mi capisci”. Chissà perché, fa infuriare qualsiasi uomo…il rischio è che lui si senta in imbarazzo, perché davvero non ti ha capita.

  7. Chiedere “Come sto?” E poi cambiare vestito appena lui ci dice che stiamo bene. Se non siamo prima sicure noi di essere al top con quella mise, evitiamo di pretendere da lui un’opinione, no?

  8. Alzare la voce. Non ce ne accorgiamo e probabilmente loro hanno l’udito più sensibile del nostro. Quindi, controlliamo i decibel, o almeno, conteniamoli entro una certa soglia!

  9. Dirgli “Ti amo” per prime. No, perché lo mandiamo in confusione: “che cosa vuole da me?” e “se le rispondo anche io, lei penserà che lo dico solo perché lo ha detto lei”…

  10. Dirgli: “Dobbiamo parlare”. È una frase che a lui suona sempre minacciosa…

Insomma, girls, qui abbiamo scritto una lista dei punti più immediati, ma sappiamo che ce ne sarebbero ancora, ancora e ancora. Avete voglia di segnalarceli? Potremmo creare un vero e proprio manuale di comportamento…e di sopravvivenza all’altro sesso!

 

A proposito dell'autore

Una buona regola di vita è avere sempre il cuore più tenero della testa

Post correlati