Appurato che siamo un popolo di romanticoni – lo dichiara ben l’ 83 per cento degli intervistati in un recente sondaggio on line – a San Valentino si ripropone l’annoso dubbio: messaggio o biglietto?

Internet e i social media sono i nemici del romanticismo? Per capirlo Dalani.it, lo shopping club specializzato nell’home & living su un campione di 1080 persone, è andato a indagare tra  i fan dei profili Facebook e Instagram che dichiarano il proprio amore per capire se la comunicazione digitale ha ucciso il romanticismo o se anzi, lo ha amplificato.
Sicuro è che il 14 febbraio l’ 80 per cento degli intervistati invierà messaggi d’amore. Nonostante l’era digital il 75 per cento concorda sul fatto che per esprimere al meglio i propri sentimenti il biglietto cartaceo continua a farla da padrone. Nel dubbio, il 49 per cento li invierà entrambi, mentre il 19 per cento opterà per il messaggino digitale e il 16 per cento per il biglietto scritto a mano.

Mentre i più romantici saranno in trepida attesa dello scoccare della mezzanotte del 13 febbraio per inviare il tenero messaggio, come non dare torto all’altra metà degli intervistati che afferma che non è necessario aspettare questa data per manifestare il proprio amore, perché l’amore quando arriva, arriva…

Comunque la pensiamo, siamo oneste, tutte speriamo di ricevere un messaggio da quella persona speciale proprio quel giorno. E allora come non coronarlo con un incontro tête à tête e dichiarare al nostro lui i sentimenti più profondi guardandoci teneramente negli occhi? San Valentino è il momento giusto per diventare coraggiose anche in amore!!

A proposito dell'autore

Post correlati