Quando si tratta di scarpe il nostro primo pensiero va ai modelli da sera: stivaletti, decollété o sneakers da passeggio. Siamo in grado di trascorrere ore e ore a scegliere quello più adatto, che sia comodo e che si abbini all’outfit, e allo stesso tempo sia adatto alla situazione possa essere riutilizzato più volte. Se, invece, si tratta di scarpe da ginnastica, la nostra premura nella scelta scompare e, spesso, ci indirizziamo sul modello con il prezzo più basso e di cui ci piace giusto il colore.

La verità è che la scarpa da ginnastica va scelta con la stessa cura che mettiamo in tutte le altre calzature, in quanto sono presenti delle vere e proprie specifiche da seguire che, se ignorate, potrebbero causare non pochi problemi.

Consigli per scegliere il modello adatto

Sono tante le variabili da considerare. In primo luogo le nostre caratteristiche fisiche. Poi, il tipo di disciplina sportiva che si intende praticare. Non disperare però, dopo aver letto i nostri consigli potrai cercare in tutta serenità ciò che fa proprio al caso tuo. Ormai sono presenti moltissimi modelli di scarpe da ginnastica da donna anche su e-commerce come yoox.com, che  coniugano bene l’aspetto prettamente estetico con le reali necessità strutturali della scarpa, da non sottovalutare in qualsiasi attività sportiva.

Vediamo quindi insieme su quali aspetti porre attenzione nel momento della scelta.

La pianta

Avete una pianta larga o stretta? Ricordatevi che durante l’allenamento il piede tende a gonfiarsi e non deve sentirsi troppo stretto all’interno della calzatura, altrimenti farà fatica a respirare. Inoltre, considerate anche il collo del piede: se è piuttosto alto meglio optare per una scarpa con un’allacciatura abbondante. Se praticate running, meglio acquistare un modello di mezzo numero superiore al vostro.

Come appoggi il piede

Se appoggi il piede in modo neutro o supino, ovvero verso l’esterno, non necessiti di un tipo di scarpa particolare. Se, invece, sei un pronatore, ovvero appoggi la pianta verso l’interno, è bene scegliere una calzatura con un sostegno maggiore proprio verso l’interno del piede. Così proteggi i tendini e le articolazioni. Capirlo è molto semplice: controlla quale parte della suola di un vecchio paio di scarpe è più consumata.

Maschietto o femminuccia?

Ebbene sì, anche le scarpe sportive hanno un sesso e non si distinguono solo dal colore o dal numero. Sono, infatti, studiate appositamente per adattarsi al piede femminile o a quello maschile, che presentano piante molto differenti. Quindi, anche se trovate un modello dell’altro sesso del vostro numero che vi piace, pensateci due volte!

 

Come abbiamo visto la scelta della scarpa da ginnastica non è facile e non ha nulla da invidiare a tutte le altre calzature. Al contrario, è bene avere un occhio di riguardo in quanto, durante gli allenamenti, specie se intensi, il rischio di prendersi una storta e farsi male è dietro l’angolo.