Nel 2013 selfie è stata la parola più dirompente in Rete. La fotografia fatta a se stessi con uno smartphone o una webcam e poi condivisa sul social network continua ad andare di moda, grazie anche alla complicità delle star. Come Lady Gaga, Miley Cyrus, Kim Kardashian (celebre il suo fondoschiena), Katy Perry e Rihanna che lo utilizzano soprattutto su Twitter e Instagram per scatenare fiumi di like dai fan.

Scattare un selfie degno di nota non è per nulla facile… ne sappiamo qualcosa. 

Ecco, quindi, alcuni suggerimenti per ottenere l’autoscatto perfetto:
Primo passo assoluto: scaricare un’app che permetta di autofotografarsi senza diventare contorsionisti. Comunque ci sono smartphone tecnologicamente attrezzati che riconoscono occhi e sorrisi di chi sta inquadrando.
Cerchiamo di evitare eccessi nel look, che sia make up o abbigliamento. Meglio essere naturali. Così come è meglio evitare la “posa”. Per farlo occorre, però, assumere una posa specifica! Spostiamo dunque lo sguardo (rendendolo più o meno intenso) verso un oggetto esterno all’immagine.
NON imbronciamo le labbra. La faccia da papera è out! Così come le mani che alzano eccessivamente i capelli o il fondoschiena che sporge eccessivamente.
Evitiamo la luce diretta, nemica dell’espressività (ci farebbe strizzare gli occhi). Cerchiamo quella diffusa, che minimizza i difetti.
Chiunque, anche Belen, ha un profilo migliore dell’altro. Destro? Sinistro? Frontale (raramente lo è)? Quindi, prima di scattare scopriamo qual è il nostro.
Se è possibile, inquadriamoci dall’alto e da sdraiate. Alziamo il mento per farlo sembrare più piccolo o abbassiamolo se abbiamo il naso a patata.
Queste regole dovrebbero essere sufficienti a farci ottenere dei selfie dignitosi. Se ne conoscete altre, ditecele. Creeremo la guida più completa che ci sia per il selfie perfetto!

A proposito dell'autore

Una buona regola di vita è avere sempre il cuore più tenero della testa

Post correlati