Abbiamo incontrato Sigh Tanc, ovvero Tancredi Galli, a Torino, durante il firma copie del suo primo romanzo Amici Davvero.

La storia di un’amicizia bella come l’ultimo giorno di scuola.

Leggete l’intervista esclusiva che abbiamo realizzato.

Tancredi ha 19 anni, è romano e frequenta l’ultimo anno di liceo artistico. Un ragazzo come tanti, ma con due grandi passioni il fumetto e Youtube. Quest’ultima in particolare lo ha portato a trasformare la sua passione in un lavoro: ed ecco Sigh Tanc, Youtuber con oltre 12 milioni di visualizzazioni sul canale social e un profilo Instagram in rapida crescita, che conta più di 350 mila follower.

Partiamo dal tuo nick name: da dove nasce Sigh Tanc? 

«”Sigh” deriva dal mio amatissimo mondo dei fumetti, mentre “Tanc” è il diminutivo di Tancredi. Ho cominciato a usare questo pseudonimo un po’ di anni fa quando ho iniziato a proporre i miei video con regolarità su Youtube».

Tu se uno dei più promettenti youtuber italiani. Quando hai iniziato e come? 

«Come spesso avviene in questo mondo ho iniziato quasi per scherzo con un gruppetto di amici. Facevamo dei video spiritosi e li caricavamo su Youtube e i nostri compagni ci seguivano e condividevano. Poi gli altri hanno abbandonato e io ho continuato da solo e…sono stato fortunato perché i video che realizzavo avevano molto più successo di prima!».

Come ti sei trovato a scrivere? Che effetto ti fa tenere tra le mani il tuo romanzo? 

«Desideravo raccontare una storia vera, come quelle che accadono nella vita di noi ragazzi. Così è nato Amici Davvero. Quando ho avuto la prima copia tra le mani non ci credevo…è stata un’emozione bellissima! Ho iniziato a sfogliarlo e a girarlo tra le mani e ho fatto un video per raccontare quello che stavo provando».

Parliamo dell’amicizia: quanto è importante per te? E come vedono i tuoi amici la tua attività di Youtuber?

«Il nostro è un gruppo di amici veri e sinceri. Una famiglia che ha il suo punto di ritrovo in un giardinetto di città. Loro mi sostengono, ovviamente, e so che posso sempre contare su di loro, ma in realtà quando siamo insieme parliamo di noi, affrontiamo le difficoltà e i problemi, le gioie e le delusioni».

Saresti disposto a rinunciare a qualcosa pur di non perdere un’amicizia?

«Per me l’amicizia è tutto, ma non penso che si debba rinunciare a qualcosa. Per coltivarla bisogna mettersi in gioco ed essere sinceri. L’amicizia non toglie, ma dà tanto e fa crescere».

Che rapporto hai instaurato con i tuoi follower?

 «Un rapporto bellissimo! Non mi aspettavo tutto questo affetto, tutta questa accoglienza. E ora che sto incontrando le mie fan per il firma copie del romanzo, provo un’emozione grandissima a conoscerle di persona. Vogliono parlare con me, mi chiedono la dedica sul libro e sono affettuosissime! Davvero una sorpresa. Passare dalla mia cameretta a questo incontro a quattr’occhi con loro è stato fantastico!».

Tu e il tuo gruppo di amici del parchetto come vi immaginate tra 10 anni? Quali sono i vostri sogni/aspirazioni?

«Siamo un gruppo multietnico e molti di noi frequentano il liceo artistico. Estro e creatività non ci mancano quindi ognuno seguendo le proprie attitudini si dedicherà alla grafica, all’arte, alla musica. Io vorrei iscrivermi all’Istituto di Belle Arti di Roma. Il mio sogno è realizzare un fumetto tutto mio, firmato da me e poi pubblicarlo. Ma tra dieci anni mi vedo sicuramente sempre più Youtuber!»

Quali sono i tuoi idols? C’è qualcuno da cui trai ispirazione?

«La mia unica ispirazione per tantissimi anni è stata Topolino. Il mondo del fumetto mi appartiene, ma non ho idol ai quali mi ispiro. Nei video sono me stesso, non voglio essere un personaggio, ma semplicemente Sigh Tanc».

Se volete conoscere tutto sul romanzo Amici davvero leggete qui.

 

 

A proposito dell'autore

Elegance is an attitude

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata