Siamo agli sgoccioli. Il 2015 sta per finire. Girls, siete pronte per il party più lungo dell’anno? Se non avete ancora deciso come pettinarvi, dalle passerelle di stagione, dai red carpet e dai saloni ecco qualche idea per un’acconciatura davvero speciale.
Se vi attende una serata very chic, la scelta vincente è il raccolto. Semplice o meglio ancora se impreziosito da un fermaglio gioiello, un pettinino, un cerchietto, un intreccio di nastri. Via libera dunque all’intramontabile chignon. Alto, basso o laterale, l’importante è che sia apparentemente disordinato. Una soluzione molto raffinata è lo chignon basso realizzato con le trecce.
L’alternativa più cool sono i “nodi”, da sfoggiare in versione romantica, con legature morbide e semiraccolte, o pop-rock, con tanti ciuffi attorcigliati stretti, stile anni ’90. Una variante altrettanto rapida? Il cosiddetto “top knot”, lo chignon alto a nodo, a prova di pista da ballo.
Facile da realizzare anche la coda di cavallo, ormai entrata ufficialmente a far parte delle acconciature di tendenza e molto amata dalle star, che non vi rinunciano nemmeno sui red carpet. Una versione semi-raccolta, adatta anche a chi ha i capelli di media lunghezza è la “faux Hawk”, che si crea in pochi passaggi partendo da una mezza coda.
Altro must delle serate eleganti è la treccia. Per farla maxi, come trend impone, dopo averla realizzata allargatela con le dita. Il risultato? Un’acconciatura romantica, che somiglia a quelle delle principesse delle favole.
Per chi non ama il raccolto, niente paura: anche i capelli sciolti possono essere perfetti per il party di fine anno, basta dare loro un po’ di volume. La moda del 2016 infatti vuole capelli con le onde, effetti voluminosi e cotonature. Decisamente sì alle onde sui capelli medi. Il 2016 sarà l’anno del bob. Non tanto quello liscio “alla Valentina”, ma mosso e pazzerello, con effetto bagnato e frangia spettinata. Anche in questo caso potete abbinare un fiore, qualche fermaglio di strass o perle e sarete all’altezza di una “celeb”!

A proposito dell'autore

Post correlati