A Senigallia va in scena la 18a edizione di Summer Jamboree, musica e cultura americana anni ‘40 e ‘50. Che aspettate? Tutti in pista!

Senigallia va in scena il  “Summer Jamboree”. È la 18a edizione festival di musica e cultura americana anni ’40 e ’50.

In questi giorni, la città marchigiana è una sorta di faro del rock and roll internazionale. Chi arriva qui ha l’impressione di trovarsi nel bel mezzo di un set di un film del Dopoguerra.

Il Summer Jumboree quest’anno ha previsto 12 giorni di eventi con artisti da tutto il mondo.

46 concerti gratuiti di giovani talenti e maestri del genere, cultura e moda vintage, spensieratezza, danza, allegria nella nuova location di piazza Garibaldi.

Attesissime sul palco, alcune figure mitiche della musica degli anni ’50 e ’60.

The Doo-Wop Boys Del Satins di Stan Zizkae (USA), la star Chris Montez (USA) a cui fecero da spalla anche quattro giovanissimi Beatles.

Poi l’inossidabile chitarrista Roy Gaines (USA) che interpretava se stesso ne “Il colore viola” di Spielberg e suonò anche con Billie Holiday.

Ma il festival non è dedicato solo alla musica americana. Ci sono parecchie sorprese, come il progetto speciale “Rockin’ Mandolino”, un coro gospel, il Burlesque show (venerdì 4 agosto), l’Hawaiian Party sulla spiaggia (mercoledì 2 agosto), il Rock and Roll Show con la Abbey Town 22 Pieces Big Band e ospiti (sabato 5 agosto).

Infine, il Dance Show e tante occasioni per ballare su musiche che vanno dagli anni ’20 agli ‘50, il Dance Camp con docenti e ballerini internazionali. A proposito: le iscrizioni sono aperte. Fatevi sotto se siete da quelle parti!

Il dopofestival

È previsto anche il dopofestival musicale organizzato nell’incantevole Rotonda a Mare con musica e dj set, poi il park di auto e moto storiche americane dei periodi prima del 1969.

E ancora, street food ed il Rockin’ Village con il Vintage Market che ospita decine di espositori di modernariato e memorabilia.

Tutto questo fino al 6 agosto. Buon divertimento!

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata